loader image

Viaggio a Vieste: cosa vedere nella perla del Gargano

Il viaggio a Vieste è stato il nostro primo viaggio fuori regione dopo il Lockdown causa Covid. Dopo tanti mesi chiusi in casa e dopo gite fuori porta alla riscoperta delle nostre Marche, avevamo voglia di un’atmosfera diversa. Pur vivendo al mare, avevamo bisogno del mare. Avevamo bisogno della leggerezza che si respira in paesini bianchi e blu come Vieste. Avevamo voglia di assaggiare i piatti pugliesi guardando le lucine della sera illuminare ogni angolo del borgo e così l’ultimo weekend di Giugno siamo partiti, direzione Vieste.

Vieste ci è piaciuta così tanto che a distanza di un mese, a fine Luglio, siamo tornati per un On the road nel Gargano, facendo base proprio nel nostro piccolo angolo di paradiso. Essendo tornati due volte e per più giorni, abbiamo avuto modo di visitare Vieste molto bene e in questo articolo vi racconteremo tutto. Da cosa vedere a dove mangiare, dalle viette più caratteristiche, agli scorci più instagrammabili e naturalemente dove dormire. Siete pronti?

Viaggio a Vieste

Dove Parcheggiare

Prima di parlarvi di cosa vedere a Vieste, vogliamo darvi quale informazione utile su dove parcheggiare a Vieste. Sia nel caso in cui alloggiate nel centro storico di Vieste, sia che arriviate a Vieste per una semplice visita, avrete bisogno del parcheggio. Nel periodo estivo che coincide col periodo più turistico dell’anno, non sarà semplicissimo trovarlo. Esistono però vari parcheggi a pagamento, quelli con le strisce blu per intenderci. Noi abbiamo parcheggiato sia in parcheggi a pagamento che in parcheggi convenzionati con le strutture in cui abbiamo alloggiato.

Nel centro storico di Vieste infatti, non è possibile transitare in auto ne sostare, in quanto la zona è pedonale. Inoltre l’aera del centro storico dalle 20.00 alle 08.00 è interessata da una Zona a Traffico Limitato – ZTL, per cui fate attenzione.

Una buona soluzione per noi, nella nostra prima visita a fine Giugno è stato il parcheggio del Molo San Lorenzo, proprio accanto al porto e a 10 minuti a piedi dal centro storico.

Info pratiche:
costo del parcheggio Molo San Lorenzo 2,00 euro per la prima ora e 1,00 euro ogni ora successiva
10,00 euro tariffa giornaliera 50,00 euro tariffa settimanale – 7,00 euro tariffa convenzionata con alcune strutture

In linea di massima i prezzi per i parcheggi a pagamento dalle 08:00 alle 24:00 sono 1,00 euro la prima ora e le successive e 7,00 euro per la tariffa giornaliera. Fanno eccezione i parcheggi sul Lungomare Europa e sul Lungomare Enrico Mattei, dove il sabato e la domenica si paga 2,00 euro per la prima ora e le successive e 10,00 euro per la tariffa giornaliera.

Viaggio a Vieste

Cosa Vedere a Vieste

Passeggiare per i Vicoli di Vieste Vecchia

Abbiamo sentito spesso nominare Vieste come la Perla del Gargano e adesso abbiamo capito perchè. Il centro storico di Vieste o Vieste Vecchia è bianco e brillante, proprio come una perla. Le sue stradine e le sue scalinate sono una continua scoperta di angoli intrisi di vita e tradizione. Il suo mare è azzurro e le sue spiagge dorate. Il faro di Sant’eufemia veglia premuroso sulla città. Vieste adagiata sopra ad un costone roccioso a picco sul mare, affascina e conquista qualsiasi viaggiatore. Un viaggio a Vieste è un viaggio nella città dell’amore.

Vieste è un borgo molto antico e passeggiando per le sue viette ve ne renderete conto. I vicoli sono sicuramente l’anima di questo paesino. Passeggiate con calma, godetevi l’atmosfera, affacciatevi ai belvedere e respirate il mare. Alzate gli occhi al cielo e guardate i gabbiani passare, sorridete per i panni stesi, che qui sembrano quasi un ornamento. Una cosa che ci è rimasta davvero impressa è proprio il profumo intenso di bucato. Il profumo di bucato sembra una costante dei paesini pugliesi, perchè lo abbiamo sentito anche nella piccola Altamura. Ad alternarsi al profumo di bucato spesso c’era quello di chi preparava il pranzo. Era caldo, porte e finestre erano sempre aperte e era quasi impossibile non sentire tutti i profumi delle pietanze pugliesi. Al profumo della cucina si accompagnava il rumore dei televisori accesi e di qualche chiassosa famiglia che chiacchierava.

Tra i vicoli più belli e instagrammabili di Vieste, ci sono sicuramente la famosa Via Vesta, Via Armando Diaz, Via Alessandro III, Via Domenico Arcaroli, Via Ripe, Via Judeca che come potete intuire già dal nome, ricorda l’antico rione riservato agli ebrei. Infatti qui a partire dal X secolo viveva un corposo numero di famiglie ebree. Queste vie sono un susseguirsi di scalinate(sappiate che a Vieste le salite non mancheranno), archi, balconi sporgenti, ristorantini, trattorie, bancarelle e botteghe artigiane.

Se volete sapere dove trovare i posti più instagrammabili e fotogenici di Vieste allora potete leggere il nostro articolo: I 10 luoghi più Instagrammabili di Vieste.

Viaggio a Vieste
Cosa Vedere a Vieste

Concattedrale di Santa Maria Assunta e Castello Svevo

Continuando a passeggiare per le vie del centro storico di Vieste non potrete fare a meno di vedere il simbolo per eccellenza della città, la Concattedrale di Santa Maria Assunta. L’alto campanile svetta nell’azzurro del cielo ed è ben visibile da quasi ogni angolazione del paese. La Concattedrale o Duomo di Vieste ha uno stile romanico Pugliese del XI secolo e qui sarete accolti dall’abbraccio della storia, delle fede e della bellezza.

La Basilica ha la classica pianta a croce latina con tre navate, divise da un colonnato composto da 12 colonne, che come potrete immaginare è un chiaro riferimento ai 12 apostoli. Fate caso anche ai capitelli delle colonne che hanno raffinate decorazioni. Appena entrati il vostro sguardo sarà catturato dall’abside centrale e dall’altare maggiore composto da marmi policromi.

Quello che più ci ha colpito però, è stato il soffitto e percorrendo la navata centrale potrete osservare i tre medaglioni che rappresentano l’Assunta da cui prende il nome la Basilica, San Giorgio protettore della città e San Michele Arcangelo, protettore dell’arcidiocesi. Nella navata destra invece troverete la Cappella della Vergine di Merino, patrona di Vieste. Nella basilica sono presenti altre piccole cappelle, come quella di San Francesco da Paola, la Cappella di San Michele, la Cappella di Sant’Anna, del SS. Sacramento che è il cuore e centro della chiesa. Molto bella è la tela che rappresenta la Vergine col Bambino. Usciti dalla Chiesa diamo ancora uno sguardo al campanile in stile tardo barocco che squarcia il cielo di Vieste e ricominciamo a camminare.

Poco lontano dalla Cattedrale si trova una grande pietra chiamata la Chianca Amara. Qui, nel 1554 vennero trucidate circa cinquemila persone tra donne, anziani e bambini durante l’incursione dello spietato pirata turco Draguth Rais. Il pensiero di tutto ciò, spezza per un attimo l’idillio di questo borgo che non sempre è stato incantato.

Proseguendo in un tragitto tutto in salita, tra gli incantevoli vicoli di Vieste raggiungerete il Castello Svevo. La salita è ripida e il castello, arroccato su una rupe a picco sul mare, regala una vista davvero incredibile. Il panorama spazia dai tetti del paese, al mare, alla costa garganica.

Viaggio a Vieste
Cosa Vedere a Vieste

Le botteghe artigiane e gli artigiani di Vieste

I vicoli del centro storico sono ricchi di negozietti, prodotti tipici e souvenir, ma quello che ci ha colpito sono state le numerose botteghe artigiane. Piccole botteghe e laboratori, dove potrete assaporare il vero cuore e la vera passione degli artigiani di Vieste. In questi locali arte e tradizione si incotrano per dar vita a qualcosa di magico.

Lithos

Una delle botteghe che non vi potete perdere è Lithos poco lontano dal Duomo. La passione di questa famiglia è stata tramutata in lavoro. Qui viene lavorata e modellata la pietra calcarea, pietra leccese e pietra del Gargano. Carlo e Raffaele, rispettivamente padre e figlio, riescono a tirare fuori vere e proprie opere d’arte. Qui troverete statuette, stele ispirate alle antichissime stele daunie, monili in alabastro, tutti intagliati in pietra. Ci mettono il cuore e si vede.

Vincenzo Monacis

Poi c’è il laboratorio di Cenzino Monacis l’artigiano dei Trabucchi in miniatura. Vincenzo ha un laboratorio piccolissimo, proprio di fronte Piazza Seggio. I suoi trabucchi lasciano davvero senza parole per la cura e i dettagli con cui vengono creati, hanno anche delle reti da pesca. Quando aprono i negozi, troverete i trabucchi esposti in una vietta davvero caratteristica.

Selezioni Lignee

Un’altra bottega da non perdere è Selezioni Lignee, dove il legno della foresta Umbra del Gargano, viene trasformato in oggetti dalle forme e dalle particolarità più svariate. Sembra quasi un museo del legno e ogni pezzo che viene realizzato è unico e pregiato.

Art Othai

Proprio sotto al Duomo invece ad attirare la nostra attenzione, (soprattutto quella di Nati) è stata la bottega artigiana Art Othai di Alessandra, una ragazza originaria di Vieste. I suoi gioielli sono particolarissimi, creativi, originali e si percepisce anche il legame con la sua terra. Potrete scegliere tra tantissime creazioni diverse, dagli orecchini, agli amuleti, alle collane, ai bracciali, al famoso Mazzetto del Gargano. Il Mazzetto del Gargano viene regalato alla nascita dei bambini, solitamente al Battesimo per proteggere i bambini dall’invidia e dalle cose negative. Sono davvero carini perchè rivisitati in forma molto moderna e in tantissimi modelli e colori.

Bottega d’Arte Orafa

Nella Bottega d’Arte Orafa troverete un giovanissimo orafo, Alessio Di Legge. Alessio realizza i suoi gioielli tutti artigianalmente e le sue mani esperte reinterpretano e riportano in vita gli antichi gioielli di una volta.

Civico

Al Civico, in via Madonna della Libera, tre giovani ragazzi hanno voluto creare una linea di abbigliamento e accessori fuori dall’ordinario. Una linea fuori dagli schemi che di solito vengono imposti. Una linea giovane, vivace, particolare, il tutto circondato da un arredamento ecosostenibile, fatto da materiali riciclati.

Queste sono solo alcune delle tante botteghe artigiane in cui potrete imbattervi per i vicoli di Vieste, per cui tenete gli occhi aperti.

Viaggio a Vieste
Cosa Vedere a Vieste

La scalinata dell’Amore

Scattare una foto sulla Scalinata dell’Amore è ormai diventato un segno identificativo di un Viaggio a Vieste. La scalinata, che unisce Via Cesare Battisti con Corso Fazzini, è stata dipinta nel 2018 in occasione della prima edizione del festival Vieste in Love. In questa occasione, la città avvolta dalla leggendaria storia d’amore di Cristalda e Pizzomunno ,viene vestita d’amore. La particolarità di questa scala, è che sui gradini sono dipinti una cascata di cuori accompagnati dalle parole della canzone di Max Gazzè, La leggenda di Cristalda e Pizzomunno. Gazzè con questa canzone partecipò al festival di Sanremo nel 2018 e i viestani ne sono molto orgogliosi. Ad oggi la scalinata dell’amore ha anche una leggenda moderna. Si dice infatti che percorrendo la scalinata con la persona amata, il legame tra i due sarà per sempre, per cui che aspettate?

Viaggio a Vieste

Le Viste più belle di Vieste

Una costante del nostro viaggio a Vieste, ma in generale di tutto il nostro on the road nel Gargano sono state le meravigliose Viste. Balconi panoramici di infinita bellezza e belvedere a perdita d’occhio. Si sa che dall’alto è tutto più bello ma i panorami Garganici hanno veramente esagerato. Vi lasciamo quelle che secondo noi sono le Viste più belle di Vieste.

Punta San Francesco

Vieste è piena di bellissimi scorci panoramici e noi abbiamo approfittato per farne il pieno. Una delle Viste più belle di Vieste, è sicuramente quella che si ha percorrendo la via Judeca fino ad arrivare alla piazzetta Largo Gen. Michele Bosco. Da qui pochi passi e la meraviglia si paleserà davanti ai vostri occhi. Questa è forse la Vista più conosciuta di Vieste e la visuale è su tutto lo sperone roccioso. Una stretta lingua di terra che arriva fino alla Chiesa di San Francesco, ossia a Punta San Francesco.

Se volete vedere questa Vista da più vicino, dal belvedere prendete la scalinata alla vostra destra e scendete fino al mare. Vi ritroverete ai piedi del costone roccioso, con il paese sopra le vostre teste e il mare di fronte.

Piazzetta Petrone

Sempre nel centro storico, un’altra delle Viste più belle di Vieste è sicuramente quella che si ha da Piazzetta Petrone. Una piazzetta bianca, incorniciata da casette e panni stesi. La cosa che più colpisce però è la terrazza sul mare. Da qui riuscirete a vedere la Spiaggia di Pizzomunno con l’inconfondibile gigante di calcare bianco. L’atmosfera è bellissima sempre ma dal tramonto in poi ancora di più.

Piazza del Seggio

Da Piazza del Seggio, la piazzetta principale del centro storico si ha la vista sullo strapiombo della Ripa. L’acqua del mare qui sembra accarezzare con delicatezza la vicina spiaggetta di ombrelloni colorati dell’Hotel Seggio e il costone roccioso.

La Via Ripe

Percorrendo la Via Ripe incontrerete e fiancheggerete sempre il panorama sul mare fino a raggiungere la Chiesa di San Francesco. Una volta davanti alla Chiesa avrete da una parte la Vista sull’isolotto col faro di Sant’Eufemia e dall’altra la vista sul mare. Se volete però vedere la vista più bella di tutta Vieste, a nostro parere, allora scendete la discesa a destra della Chiesa e poi le scalette, fino ad arrivare agli scogli. Qui sedetevi e contemplate la sfacciata bellezza di questo borgo, con la dolcezza del mare Adriatico a cullarvi e il vento ad accarezzarvi. Un momento perfetto per terminare una perfetta giornata a Vieste.

Marina Piccola

Un’altra Vista carina è quella che si ha sulla Baia di Marina Piccola. La Baia è racchiusa da una parte dal centro storico e la Chiesa di San Francesco e dall’altra da punta Santa Croce e il borgo ottocentesco. Di fronte non troppo distante si trova l’Isolotto col faro di Sant’Eufemia.

Viaggio a Vieste

Le spiagge di Vieste

A Vieste, nei suoi dintorni e in tutto il litorale Garganico troverete delle bellissime spiagge sia di sabbia che rocciose, calette incontaminate e spiagge comode per famiglie. Avrete sicuramente l’imbarazzo della scelta. Tra le più vicine al centro storico di Vieste e raggiungibili anche a piedi c’è la Scialara o Spiaggia del Pizzomunno. La spiaggia di Pizzomunno e il suo monolite sono senza dubbio uno dei simboli di Vieste. A Pizzomunno è legata la tormentata leggenda della storia d’amore tra Pizzomunno e Cristalda.

Ma di cosa parla la leggenda di Pizzomunno?

La leggenda narra la storia del giovane marinaio Pizzomunno di cui le donne e anche le Sirene erano infatuate. Pizzomunno però era innamorato solo della sua Cristalda e non cedette mai alle continue tentazioni da parte delle Sirene. Un giorno le Sirene stanche dei continui rifiuti del giovane, rapirono Cristalda mentre attendeva il suo amato in riva al mare e la trascinarono negli abissi. Il giovane Pizzomunno, distrutto dal dolore rimase fermo di fronte al mare nella speranza di riabbracciare la sua amata. Nell’attesa del ritorno di Cristalda, si trasformò in un enorme monolite, quello che oggi campeggia sulla spiaggia e che tutti conosciamo.

La spiaggia di Pizzomunno è una spiaggia lunga di sabbia morbida e dorata, perlopiù attrezzata con stabilimenti balneari, alternati da spazi di spiaggia libera. Dal centro dista circa 400 metri. Un lido giovane e moderno è il Pelikano, che ha anche ristorante, pizzeria e braceria. La cosa carina è che tramite il QRcode , posizionato sotto al vostro ombrellone potrete ordinare il vostro Cocktail preferito vista mare.

In direzione nord verso Peschici circa 1,5 km dal centro, c’è la Spiaggia di San Lorenzo. Una spiaggia di sabbia attrezzata e molto adatta alle famiglie. In pieno centro a Vieste invece troverete la piccola spiaggia di Marina Piccola. Una caletta con vista sul faro di Sant’Eufemia che è possibile raggiungere a piedi nei momenti di bassa marea. Proprio sotto al panorama più famoso di Vieste, quello che si ha su Punta San Francesco, troverete più che una spiaggetta, una caletta rocciosa chiamata La Ripa, proprio perchè si trova sotto alla Via Ripe che costeggia il paese. Qui sotto vengono soprattutto per fare i tuffi e per ammirare la vista sul costone roccioso di Vieste.

Le spiagge nei dintorni di Vieste ma anche quelle più lontane, le potrete raggiungere anche facendo base a Vieste e sono tantissime. C’è la Spiaggia delle Molinella, la Baia San Felice con il suo Architiello, la Baia dei Campi, la Spiaggia di Scialmarino, la Chianca, la Spiaggia Stretta o Baia dei Porci. Le più spettacolari, Baia delle Zagare o dei Mergoli, Spiaggia di Zaiana, Spiaggia di Vignanotica e Spiaggia dei Gabbiani, Spiaggia di Calenella, Spiaggia di Mattinatella e molte altre di cui vi parliamo meglio nel nostro articolo, Le 15 spiagge più belle del Gargano: alla scoperta di baie e calette.

Viaggio a Vieste

Le Grotte Marine di Vieste

Nella zona di Vieste, soprattutto nel tratto di costa Vieste-Mattinata, ma in generale in tutto il Gargano, troverete tantissime Grotte Marine. Nel corso degli anni l’acqua del mare ha eroso la calcarea costa del Gargano, formando insenature, squarci, gallerie di rara bellezza. La natura ha così modellato e cambiato lo scenario costiero che si è arricchito di tante piccole Grotte marine. Si stima ci siano all’incirca una ventina di grotte, scoperte da due pescatori nel 1954. I vecchi pescatori dell’epoca, si divertivano a dare nomi divertenti e stravaganti alle Grotte Marine di Vieste e del Gargano. I nomi venivano assegnati in base alle caratteristiche della grotta, dalla forma, agli animali che le abitavano, alla funzione che avevano avuto.

Ad esempio c’è la Grotta dei Contrabbandieri che ha una doppia uscita e si dice venisse usata per favorire la fuga degli stessi. La Grotta della Campana, che ha la forma della stessa, quella dei Pomodori, per la presenza sulle pareti di molluschi rossi. La Grotta due Occhi, perchè ha due aperture che sembrano proprio occhi, quella delle rondini, per la presenza di questi uccelli, la Grotta Smeralda per la particolare colorazione e tante altre.

Come raggiungere le grotte marine di Vieste

Queste grotte come alcune spiagge di questa zona, sono raggiungibili solo via mare. Per poterle visitare potrete acquistare uno dei tanti tour in partenza dal porto di Vieste, con barca, motobarca o caicco, che vi porteranno alla scoperta di queste meraviglie. Alcune compagnie fanno tappa anche nelle spiagge più conosciute, come Baia San Felice, Baia delle Zagare e Vignanotica. Volendo potrete affittare anche un gommone o la canoa, per distanze più brevi.

Info pratiche:
escursione alle grotte marine – consultare Motobarca Desirèe
noleggio gommoni Notarangelo Lauro – conusultare Portodivieste
esperienza in Caicco sulla costa – consultare Caicco Norita

Viaggio a Vieste

Dove dormire a Vieste

Il consiglio che ci sentiamo di darvi se avete intenzione di fare un viaggio a Vieste, è sicuramente quello di dormire nel centro storico. Così facendo potrete assaporarne pienamente l’essenza. Sarà bello alzarsi e affacciarsi alla finestra contemplando il mare, mentre il paese lentamente si risveglia.

B&B Cuore di Vieste

Noi abbiamo dormito in due strutture diverse, entrambe nel centro storico e a conduzione familiare. La nostra prima volta a Vieste è stata al B&B Cuore di Vieste. In questo b&b il cuore lo mettono davvero in ogni cosa e Roberta e la sua famiglia vi coccoleranno e vi faranno sentire come a casa. Recentemente ristrutturata, la struttura è dotata di tre camere che richiamano i colori di questa terra meravigliosa.

La cosa più bella è sicuramente la vista che si ha dalla terrazza sul tetto, un vero angolo di paradiso sui cieli di Vieste. Sulla terrazza, vi verrà servita una colazione a dir poco eccezionale. Roberta vi accoglierà ogni mattina con il sorriso. La tavola sarà imbandita da dolci fatti in casa, prodotti del territorio sia dolci che salati, brioche deliziose, frutta e fresche spremute. La posizione è eccellente, direttamente in pieno centro storico a due passi da Piazzetta Seggio e dalla Cattedrale di Vieste e il parcheggio è convenzionato con quello del Molo San Lorenzo. Questa struttura è sicuramente il nostro posto del cuore, quello dove continueremo a tornare ogni volta che verremo in questo borgo. Roberta fa ormai parte di quelle persone che ti rimangono nel cuore e con lei si è instaurata un’amicizia speciale. Qui riuscirete a capire la vera accoglienza pugliese.

Al Castello Relais

La nostra seconda volta a Vieste abbiamo dormito Al Castello Relais. La struttura è una palazzina del 700 completamente ristrutturata e in effetti era tutto nuovissimo, raffinato e ricco di bellissimi dettagli. Qui troverete due camere Suite e due meravigliosi e spaziosissimi appartamenti. Noi abbiamo deciso di alloggiare nell’appartamento Suite Cielo. Un appartamento bianco e blu, completamente attrezzato e che abbiamo amato tantissimo, soprattutto il balconcino con vista sulla Cattedrale. Ci siamo sentiti dei veri viestani qui, circondati dalle case di chi ci vive e accompagnati dai rintocchi del campanile della Cattedrale di Vieste. La struttura si trova proprio davanti al duomo di Vieste e a pochi passi dal Castello Svevo. Qui avrete anche la possibilità di parcheggiare l’auto a qualche minuto dalla struttura, nel loro parcheggio privato.

Anche questa struttura è a conduzione familiare e anche qui abbiamo avuto la fortuna di essere accolti da persone meravigliose. Chiara, Claudio e Virginia, rispettivamente moglie, marito e figlia ci hanno accolto come amici di famiglia. Abbiamo addirittura avuto l’onore di essere invitati a cena a casa loro, che abitavano proprio accanto al nostro appartamento. E’ stata una serata veramente piacevole dove ci hanno allietato con tante pietanze pugliesi, pesce fresco, risate, aneddoti e una vista incredibile su tutta Vieste. Senza di loro probabilmente non avremmo mai potuto godere di una visuale così privilegiata del paese. Abbiamo anche assaggiato la Torta Chianciana, una torta tipica di Vieste a base di ricotta e pastafrolla. Alla torta abbiamo anche aggiunto la marmellata all’arancia fatta a casa, direttamente dal padrone di casa, Claudio. Divina a dir poco. Anche qui l’accoglienza pugliese non mancherà e torneremo sicuramente.

Se vi state chiedendo dove dormire a Vieste, queste sono senza dubbio due ottime soluzioni.

Viaggio a Vieste

Dove mangiare

La cucina viestana, ma in generale di tutto il Gargano è davvero buonissima e gustosa ed è sempre un piacere sedersi a tavola. Colori e profumi accompagneranno ogni vostro pasto. Se vi state chiedendo dove mangiare a Vieste, vi dicamo subito che avrete l’imbarazzo della scelta. Ristorantini, intimi, caratteristici, con vista sul mare o in qualche vicolo del paese, raffinati o tradizionali. Noi abbiamo provato diversi posticini dove mangiare e ve ne parliamo meglio nel nostro articolo Dove Mangiare a Vieste: 5 posti da non perdere assolutamente. Vi parleremo dei ristoranti che abbiamo provato noi, ma anche di locali dove prendere un aperitivo con vista mare.

Vi aspettiamo per una scorpacciata insieme!

Condividi:


+2
Avatar for Nati & Nico, Natascia & Nicolas

Viviamo in pianta stabile in un piccolo paesino marchigiano, ma dopo innumerevoli viaggi e esperienze di vita all’estero, abbiamo imparato che il viaggio è sentirsi sempre nel posto giusto, ovunque esso sia. Siamo degli ottimisti cronici e forse è proprio per questo che vediamo bellezza e opportunità ovunque. Ci piacciono gli aeroporti che in un attimo legano i fili del mondo, la fotografia e i video che conserviamo e riguardiamo con cura dopo ogni viaggio. Ci piace assaggiare la cucina locale, imparare come vivono gli altri, esplorare e perderci per le infinite vie di un viaggio. TODOMUNDOEBOM è crescita, attimi speciali, condivisione, tolleranza, diversità, amore ed è qui per raccontare, condividere e regalare consigli e soprattutto emozioni. Se volete sapere di più su di noi cliccate qui.

Lascia un commento



Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *