loader image

Tormentoni estivi italiani famosi: 8 brani indimenticabili dal 2000 ad oggi

L’estate è arrivata e con lei, ovviamente l’esercito di canzoni inneggianti all’estate, dal testo leggero e i ritmi ballabili. Durante questo periodo estivo ci siamo fatti un’idea di quali saranno i brani che accompagneranno le nostre giornate da qui a settembre, quelli che che chiameremo i Tormentoni estivi italiani. Basta accendere la radio o entrare in un qualsiasi locale, in spiaggia, città o montagna, per venire assaliti dal gusto retrò di Mille dell’inedito trio Fedez-Achille Lauro-Orietta Berti, dalla fresca Malibu di Sangiovanni o da Pa ti e Shimmy shimmy delle immancabili Baby K e Giusy Ferreri.

Parecchia carne al fuoco quindi, quest’anno, ma non è che gli scorsi anni fossero stati da meno!
Dal 2000 ad oggi (2020)infatti, si sono susseguiti davvero tanti famosi tormentoni estivi, alcuni indimenticabili. 

Facciamo allora un salto nel passato e andiamo a vedere quali sono stati i più famosi tormentoni estivi italiani, delle scorse estati: ecco 8 indimenticabili brani dal 2000 ad oggi.

Tormentoni estivi italiani

Tre parole – Valeria Rossi

Estate 2001, esce un singolo davvero semplice ed efficace che tutta Italia si ritrova a canticchiare dal primo secondo di ascolto : Dammi tre parole, sole, cuore, amore.

Evidentemente Valeria aveva trovato davvero la ricetta dell’estate perfetta, sicuramente quella del perfetto tormentone estivo!

Dove e quando – Benji e Fede

Il tormentone estivo, ha nella sua natura, una peculiarità: quella di non piacere a nessuno salvo poi piacere a tutti. Quante volte abbiamo sentito dire (o detto noi stessi) Basta oh, non se ne può più con sta canzone, quando per la milionesima volta, la radio faceva partire Dove e quando?

Eppure, al primo attimo di distrazione ci si sorprendeva a canticchiarla. A distanza di 2 anni è ora di ammettere che ancora oggi, se poco poco la si becca in radio, mentre siamo da soli in auto diamo il peggio di noi cantandola e ballandola.

Felicità puttana – Thegiornalisti

Ho sempre trovato la frase Ti mando un vocale di 10 minuti soltanto per dirti quanto sono felice, è nella sua semplicità, un piccolo capolavoro. 

L’immagine che mi viene in mente ogni volta che la sento è di questo tizio che direttamente dalla spiaggia manda un vocale a un suo amico in città e cerca di trovare le giuste parole per spiegargli quanto sia felice, quanto si stia divertendo, quanto stia bene. Gli occorrono 10 lunghi minuti per capire che alla fine, le parole non servono a niente.

Canzone perfetta e che entra di diritto tra i tormentoni estivi italiani, per eccellenza.

Andiamo a comandare – Fabio Rovazzi

Rovazzi è un genio. Ha creato questo sistema molto particolare per cui la canzone è un’esperienza multimediale: é un brano che riesce a completarsi soltanto con il video. E’ una cosa molto strana, perché effettivamente il pezzo ha una sua dimensione, una sua identità, una sua realtà se lo consideriamo un normale brano pop molto orecchiabile e che ha tutte le caratteristiche necessaria per finire in radio in alta rotazione. Ma una volta che vedi il video ti rendi conto che nonostante tutto, la canzone è solo una parte dell’opera che non è completa senza l’immagine.

A livello internazionale possiamo trovare alcuni esempi, ma per l’Italia questa è stata una novità pazzesca.

Col trattore in tangenziale Andiamo a Comandare

Vamos a bailar – Paola e Chiara

Le sorelline del pop nazionale nel 2000, all’alba del nuovo millennio, tirano fuori questo pezzo dance dal ritornello killer, condito da alcuni suoni dal sapore internazionale che ricordano Madonna. E in effetti questo brano, forse il più famoso di Paola e Chiara, ha riscosso un certo successo anche fuori dai confini nazionali. Qui da noi, è diventato un super-tormentone di quell’estate e di quelle successive

Non ti scordar mai di me – Giusy Ferreri

Anno 2008, la Ferreri partecipa ed arriva seconda alla prima edizione di XFactor Italia e la sera della finale presenta il suo singolo inedito d’esordio. Non ti scordar mai di me è scritta (e si sente) da Tiziano Ferro, cantata da Dio da Giusy con quella sua voce un po’ à la Winehouse e diventa subito il pezzo dell’anno. Davvero difficile ricordare un’altra canzone negli ultimi anni che abbia avuto un impatto sul pubblico così forte come questa.

Indimenticabile.

Parlami d’amore – Negramaro

I Negramaro, nel 2007, erano attesi al loro secondo album per vedere se sarebbero stati in grado di consolidare il clamoroso successo del loro precedente album di debutto. Quell’estate lanciano il tanto atteso disco La Finestra e scelgono proprio proprio Parlami d’amore come primo singolo.  Il resto è storia: la canzone vince a mani basse il Festivalbar(l’ultimo, purtroppo) e diventa uno dei tormentoni estivi italiani più belli di tutti i tempi.

Stupenda.

Roma – Bangkok – Baby K feat. Giusy Ferreri

Anno 2015, Baby K e Giusy Ferreri diventano le regine di quell’estate presentando questo pezzo che ancora anni dopo, si fatica a non ascoltare con piacere e a non alzare in volume quando ci si imbatte contro. Pezzo importante anche per altri motivi, in primis perché è un brano che ha avuto un certo successo anche all’estero, in Sud America ed in Spagna, ma soprattutto perché è stato uno dei primissimi esperimenti di Reggaeton all’italiana che ha aperto le porte a tutto un movimento molto vivo anche oggi

Ci piacerebbe vedere quanti di voi in questo momento stanno già canticchiando queste canzoni dicendo Si questa me la ricordo era a.. e quanti invece stanno già ballando a suon di musica.

Se amante i tormentoni estivi, allora dovete leggervi anche il nostro articolo su i : Tormentoni Estivi Internazionali: gli 8 che hanno fatto la storia degli ultimi 20 anni

Condividi:


Avatar for Nati & Nico, Natascia & Nicolas

Viviamo in pianta stabile in un piccolo paesino marchigiano, ma dopo innumerevoli viaggi e esperienze di vita all’estero, abbiamo imparato che il viaggio è sentirsi sempre nel posto giusto, ovunque esso sia. Siamo degli ottimisti cronici e forse è proprio per questo che vediamo bellezza e opportunità ovunque. Ci piacciono gli aeroporti che in un attimo legano i fili del mondo, la fotografia e i video che conserviamo e riguardiamo con cura dopo ogni viaggio. Ci piace assaggiare la cucina locale, imparare come vivono gli altri, esplorare e perderci per le infinite vie di un viaggio. TODOMUNDOEBOM è crescita, attimi speciali, condivisione, tolleranza, diversità, amore ed è qui per raccontare, condividere e regalare consigli e soprattutto emozioni. Se volete sapere di più su di noi cliccate qui. Vivimos en un pequeño pueblo en la región Marche, en Italia. Después de tantos viajes y experiencias de vida en el exterior, aprendimos que el viaje es sentirse siempre en el lugar justo, donde sea que esté. Somos muy optimistas y es por esto que nos queda tan fácil ver belleza y oportunidades. Nos gustan los aeropuertos, la fotos y los videos que conservamos y miramos con cura después de cada viaje. Nos gusta probar la cocina local, conocer culturas distintas de la nuestra, explorar y perdernos por las infinitas calles de un viaje. TODOMUNDOEBOM es crecer, vivir momentos especiales, compartir, diversidad, amor, y es contar y regalar consejos y sobre todo emociones. Si quieren saber mas sobre nosotros hagan clic aquí.

Lascia un commento



Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *